SCIENZA NON UFFICIALE

QEG: GENERATORE DI ENERGIA QUANTICA DI TESLA, GRATUITAMENTE SUL MERCATO DAL 2014

Fonte: Cristina Bassi per The Living Spirits

Da un sito di informazione alternativa della Svizzera tedesca, traduco nel seguito questo interessante informazione. Alla fonte dell’articolo, trovate filmati amatoriali da tutto il mondo che mostrano l’esperimento

Nikola Tesla (nato il 10.7.1856 a Smiljan, Frontiera militare croata, Impero Austriaco; † 7 gennaio 1943 negli USA a New York) è stato inventore, fisico e ingegnere elettrico. Il lavoro della sua vita è stato caratterizzato da numerose innovazioni nel campo dell’elettrotecnica, in particolare dell’ingegneria elettrica. Dobbiamo a lui la scoperta della corrente alternata. Ha ottenuto più di 280 brevetti in 26 paesi, di cui 112 negli Stati Uniti. Ma non appare in alcun libro di testo. Una vergogna!

Dopo la sua morte, le sue opere e i suoi progetti di costruzione sono stati confiscati dall’FBI; il complesso militare-industriale fa sì che le sue invenzioni più importanti, non possano ancora essere utilizzate.

La FREE ENERGY, l’energia libera spiegata semplicemente:
Ogni bambino che impara a dondolare scopre l’energia libera in modo giocoso, naturale e in armonia con le leggi della natura. Quando oscilla correttamente, il dondolio oscilla alla frequenza dell’oscillazione naturale, questo crea risonanza e può spingersi in alto con poca fatica. Ecco perché il dondolio è divertente, perché ci metti meno energia di quanta ne ricavi.

Ma questo effetto nella tecnologia di solito non è desiderabile, in quanto può portare alle cosiddette catastrofi di risonanza.

Nell’aprile del 1831, 74 soldati britannici marciarono sul ponte sospeso di Broughton. E il ponte crollò: 40 soldati caddero nel fiume Irwell, 20 di loro rimasero feriti e sei gravemente. Come spiegare questo fenomeno?

Il reggimento con il suo passo colpì pare la giusta frequenza di oscillazione, scatenando cosi la fatale catastrofe di risonanza . Un ulteriore esempio, spettacolare, lo abbiamo visto nel tragico Crollo del Ponte Tacoma, quando la struttura, pesante diverse tonnellate, ha iniziato a vibrare solo a causa del vento, prima di crollare da sola.

Né il vento né il reggimento di 74 uomini del ponte sospeso di Broughton, avrebbero mai potuto radunare abbastanza forza per abbattere un ponte. Questo è possibile solo attraverso la risonanza, ed è proprio questo che dimostra quanto si sbaglino gli stolti della termodinamica con la loro teoria, senza capo nè coda, della conservazione dell’energia.

Se si colpisce la frequenza giusta, si genera proprio energia e non in scarsa quantità, finché la costruzione regge.

Il Generatore di Energia Quantica
Il Generatore di Energia Quantica di Tesla, il cui brevetto è stato depositato già nel 1894, si basa proprio su questo semplice principio. Il trucco del generatore è quello di rialimentare nella forza motrice, una parte dell’energia in eccesso, in modo che perduri l’oscillazione, ovvero la risonanza.

I generatori di corrente alternata convenzionali richiedono più potenza in ingresso di quella che forniscono in uscita. Ad esempio, un generatore necessita di 18.000 watt (24 HP) di potenza in ingresso per produrre 13.000 watt in uscita.

Con il QEG (Generatore di Energia Quantistica), la potenza di ingresso è necessaria solo per creare risonanza nel nucleo. Questa potenza di ingresso è solo una frazione della potenza di uscita (meno di 1000 watt per una potenza di uscita di 10.000 watt) e una volta che il QEG è in funzione [guardare i video alla fonte], fornirà esso stesso la corrente per il suo motore di azionamento da 1 HP.

Questo è noto come overunity. Quando la macchina ha raggiunto la frequenza di risonanza, funziona da sola senza alcuna alimentazione esterna.Secondo il produttore, il QEG nel video mostrato [vedi articolo alla fonte] , copre l’intero fabbisogno energetico di una casa unifamiliare e si basa sul brevetto di Nikola Tesla.

Il generatore è concepito in modo da avere un fattore di uscita di 1:10 – 1:40. Con una potenza di ingresso di 1kW, ciò corrisponde ad una potenza di uscita di 10-40kW. La tensione di uscita è di circa 240V. A differenza di altre complicate invenzioni di Nikola Tesla, il QEG è molto semplice e consiste di poche parti.

La cosa più difficile è creare una risonanza tra il motore e il generatore, ma questo è spiegato nel manuale di costruzione. A causa delle poche parti mobili soggette ad usura, come il cuscinetto a sfera o la cinghia di trasmissione, la manutenzione e i costi sono molto bassi.

Il sistema viene avviato da una fonte di energia esterna. Può essere una semplice manovella, l’alimentazione dalla rete elettrica o una batteria di avviamento. Se scomposto nella sua forma più semplice, il QEG può essere paragonato ad un hula-hoop, che viene messo in movimento con il minimo sforzo.

Conclusioni
La tecnologia ci aspetta da oltre cento anni. Oggi è disponibile gratuitamente e sta a noi usarla. Tutto questo parlare di scarsità, stringere la cinghia e le eco-tasse è una truffa crudele da parte dell’”élite” dello 0,1%. Siamo il 99,9% ed è giunto il momento di agire e di impegnarsi in modo costruttivo.

Invece di andare alla prossima manifestazione contro le centrali nucleari, dovremmo mettere un tale dispositivo sulla soglia di casa dei rappresentanti del popolo.

Fonte: https://www.legitim.ch/post/2018/03/17/patent-us-511916a-freie-energie-ist-seit-2014-auf-dem-markt-do-it-yourself-bauplan-kost
Traduzione: M. Cristina Bassi per http://www.thelivingspirits.net

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: