SCIENZA & NATURA

La Luna è figlia della Terra

Una nuova teoria ipotizza che il satellite sia nato dal nostro pianeta in poche ore

Una nuova ipotesi rivoluziona la teoria sulla formazione della Luna: sarebbe avvenuta molto più velocemente di quanto si era pensato finora, quando la speculazione più accreditata è che il nostro satellite ci avesse messo anni, forse decenni a formarsi.

Secondo lo studio dell’Università di Durham in collaborazione con la National Aeronautics and Space Administration (Nasa), l’agenzia spaziale americana, la Luna sarebbe figlia del nostro pianeta e di un altro corpo celeste: Theia un pianeta delle dimensioni di Marte. Dalla collisione tra la Terra (quella di 4,5 miliardi di anni fa), e il gemello del pianeta rosso, sarebbe nata in poche ore, e non nel corso di mesi o anni, la nostra Luna.

Non è una scoperta di poco conto: grazie a questa nuova teoria i ricercatori avrebbero nuovi spunti per studiare l’evoluzione del satellite, anche se rimangono indispensabili i prelievi di materiale dalla superfice in modo da poter studiare la sua composizione.

di: Caterina MAGGI

FOTO: PIXABAY

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: