AMBIENTE

Il buco dell’ozono si sta chiudendo

Secondo l’Onu l’ozono si ricreerà completamente entro il 2045

Il buco dell’ozono, uno dei pericolo ambientali più temuti, si sta chiudendo. Lo ha dichiarato l’Onu, citata dal Guardian.

Stando a quanto riferito, il buco nello strato di ozono dovrebbe essere completamente sparito nella maggior parte del mondo entro due decenni, in parte grazie alle azioni adottate per eliminare gradualmente le sostanze che riducono lo strato. Secondo le Nazioni Unite la perdita dello strato potrà essere completamente recuperata entro il 2040 in gran parte del mondo, mentre potrebbe ricrearsi completamente entro il 2045 nell’Artico ed entro il 2066 in Antartide.

Il buco dell’ozono consiste nella riduzione dello spessore dello strato di ozono nell’atmosfera terrestre, la fascia che ci protegge dai raggi ultravioletti. L’assottigliamento dello strato di ozono è causato dal rilascio nell’atmosfera dei gas clorofluorocarburi (CFC).

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK/NASA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: